Google

lunedì 27 agosto 2007

L' uomo colpito 7 volte da un fulmine

"E' più probabile essere colpiti da un fulmine che vincere al Superenalotto". Quest' uomo, considerato tutto, almeno qualche milione avrebbe dovuto vincerlo.
Roy Cleveland Sullivan. La sua storia è tanto semplice quanto terrificante: guardia forestale nel parco nazionale della Virgina, nei suoi 71 anni di vita è stato colpito per ben 7 volte da un fulmine.

Le folgorazioni cominciano nel 1942 quando viene sorpreso sulla torre di guardia antincendio. Colpito alla gamba perde il pollice del piede e l' unghia di un altro dito. Nel 1969 invece viene colpito mentre guidava su per una strada di montagna, perdendo coscienza e le sopracciglia. L'anno successivo, 1970, viene fulminato alla spalla sinistra, mentre si trovava nel suo giardino. Iniziò ad impazzire credendo fortemente che qualche entità superiore stesse cercando di ucciderlo, in seguito alla successiva scarica nel 1972, questa volta in testa, incendiandogli i capelli mentre si trovava in una stazione di guardiaforeste. Non solo, da quel momento non si muoveva di casa senza uno spruzzino d' acqua antincendio. Evidentemente immaginava che qualche mese dopo, nell' agosto 1973, un altro fulmine lo avrebbe sorpreso dentro la sua macchina, catapultandolo fuori dall' abitacolo e infiammandogli nuovamente la testa.

Ma l' evento più incredibile fu la sesta scarica, in un campo di pic nic nemmeno un anno dopo (5 Luglio 1974); Roy aveva individuato una grossa nuvola nera in celo e aveva il terrore e la convinzione che questa lo stesse braccando. Messosi a fuggire, nell 'incredulità generale dalla nuvola gli si scaricò addosso una saetta mentre correva, compromettendogli gravemente una caviglia. L' ultima folgorazione risale al 1977, mentre stava pescando: ustioni alla cassa toracica e allo stomaco.
L' inaffondabile Roy Sullivan morì nel 1983, suicidatosi con un colpo di pistola alla tempia in seguito ad una delusione amorosa.

Consultando formule statistiche e rapidamente calcolando, si perviene all' effettiva probabilità che una persona possa subire quello che ha subito il povero Roy. Tale probabilità ammonta a:

0,0000000000000000000000000625

3 commenti:

Fabio ha detto...

Beh, non direi che sia esattamente così... Il valore calcolato si applica ad una situazione di distribuzione di probabilità uniforme. Nel caso di Roy Sullivan appare evidente che la sfortunata guardia forestale subiva gli effetti di una qualche proprietà del suo corpo di attirare i fulmini. Da qui, la probabilità non può più essere considerata uniforme e dunque il suo valore corretto risulta ben maggiore di quello (teoricamente) calcolato.

Webmastro ha detto...

fabio io infatti ho scritto che qualcuno subisca quello che ha subito lui. qualcuno nella media

Franco ha detto...

Minchia che sfortuna!! ma non credo sia effettivamente cosi secondo me c'è qualcosa di sopranaturale....