Google

lunedì 26 novembre 2007

La piccola Kenadie


Kenadie Jourdin-Bromley nasceva il 13 febbraio 2003, pesando 1,2 chili. I dottori gridarono al miracolo, ma non avrebbero scommesso un centesimo che Kenadie fosse sopravvissuta un solo giorno.
La piccola invece continuò a prendersi gioco di ogni previsione catastrofica dei medici finchè, all' età di 8 mesi le fu diagnosticato il nanismo primordiale. Una patologia rara al punto che oggi circa 100 persone nel mondo ne soffrono, e che impedisce loro di crescere sia in altezza che di peso. Al punto che Kenadie non supererà mai i 75 cm e i 3,5 chili.
Non solo, la patologia concede una speranza di vita media di al massimo 30 anni.


Ora, a quasi 5 anni corre, ride e comincia a parlare. E rappresenta tutto per i suoi genitori, Court (29) e Brianne (26). I quali sostengono che la bimba possegga un' enorme empatia verso le altre persone, molte delle quali la chiamano "il piccolo angelo".

E' possibile effettuare una donazione alla famiglia di Kenadie, mediante questo link.



13 commenti:

Laura Tod ha detto...

una piccola fatina :)

Webmastro ha detto...

:-) a me scioglie il cuore

Anonimo ha detto...

Un Piccolo Angelo dal Cielo...la nostra grandezza non è nella fisicità, ma nel Cuore e nell Anima! e già l esser al mondo è un evento ed un dono da lassù!! Alda

Webmastro ha detto...

piccole grandi parole

enzo.polacco@alice.it ha detto...

ho le lacrime agli occhi

info ha detto...

Che bellina, è un angioletto.
Spero viva più a lungo possibile nella serenità e salute.

Anonimo ha detto...

A una dolcissima farina, un grandissimo abbraccio. Mara

Webmastro ha detto...

se volete sapere qualcosa di più, i suoi genitori raccontano di lei nel sito littlekenadie.com

Anonimo ha detto...

E' un amore di bimba, mi viene voglia di stringerla forte tra le braccia per dirle quanto le voglia bene.
Sono la mamma di una bambina disabile, e ringrazio Dio di averla mandata nella mia famiglia perchè la adoro e non le lascio mancare niente, ma proprio niente, soprattutto dell'amore e dell'affetto di cui ha bisogno.quindi sono convinta che anche i suoi genitori si sentono benedetti da Dio per avere una bimbina così.Le auguro ogni bene e di vivere il più a lungo possibile con i suoi genitori.

Webmastro ha detto...

stupendo. vivere in questo modo, con questo spirito una condizione che chiunque (ammetto, me compreso) darebbe non so cosa per poter evitare è STUPENDO.

Anonimo ha detto...

Queste cose dovrebbero, anzi DEVONO fare riflettere, chi si avvilisce per stupidate, mentre le cose importanti della vita sono davvero altre...non ho figli ma 2 nipotini splendidi, che dire ...le parole non servono...

Anonimo ha detto...

gli auguro tutto il bene di questo mondo

monelloxxx ha detto...

una piccola carina!!!