Google

lunedì 3 dicembre 2007

La ninfomane assassina


Il marito le aveva annunciato l' imminente divorzio, lei avrebbe perso la casa in cui fino ad allora aveva abitato e aveva passato momenti indimenticabili coi suoi amanti. Lei è Tanja Enkel, tedesca di 31 anni, e di amanti ne ha ben 7. Da uno di loro si è fatta fornire un potente narcotico, che versato in pillole nel frappè del marito 45enne non gli ha lasciato scampo: arresto cardiaco e morte quasi immediata.

Dalle indagini per il processo sono emersi fatti da telenovela: i due figli della donna non sarebbero mai appartenuti al defunto marito ma ad uno degli amanti, tale Armin Fecht, incastrato dal test del DNA.
Accusato di concorso in omicidio per averle fornito i narcotici è invece un' altro dei 7, Andre Hoffmann, 33, crocerossino. Un' altro ancora, Franz Norman, 39, si è dichiarato estraneo ai fatti e moralmente offeso dal comportamento della donna, con la quale sognava un futuro insieme.

Gli altri spasimanti risponderanno nei prossimi giorni al processo che continua, alla corte di Augsburg, vicino Monaco.

Fonte: Telegraph

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ecco, inj questo caso l'infibulazione era necessaria, così gli bruciava meno

Webmastro ha detto...

azz, nessuna pietà eh

7di9 ha detto...

Dev'essere una tipetta simpatica da frequentare.

7ci9