Google

giovedì 7 febbraio 2008

Morire per un' emozione

Jennifer Lloyd, come la maggior parte dei ragazzi della sua età, adora guardare la televisione. Ma appena si rende conto che la scena che sta guardando potrebbe impaurirla è costretta a fuggire rapidamente dalla stanza.


Jennifer ha 10 anni, ed è uno dei 6 casi registrati in tutto il mondo di sindrome poliglandolare di Addison. Questa malattia le impedisce di produrre adrenalina nel caso di qualsiasi improvviso stress fisico o, soprattutto, emozionale. Al contrario, davanti alla più fievole emozione, il suo corpo entra in stato di shock, rischiando il collasso di ogni organo del suo corpo a meno di ricevere assistenza medica immediata. Lo shock che la bambina subisce consiste in un' improvvisa alterazione della pressione sanguigna del livello di sali minerali.

La malattia (che prende il nome dal dottore che per primo la riconobbe, nel 1855) le è stata diagnosticata 3 anni fa. Da allora sia lei che i suoi genitori vivono con le medicine (molte) a portata di mano. Jennifer sa che può guardare la tv solo col permesso di mamma e papà ma, come dice la madre Amanda, "c'è sempre da aspettarsi l' inaspettabile".

La sua famiglia ha appena intrapreso una campagna di raccolta fondi per poter meglio conoscere la condizione di Jennifer.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

DIO MIO NON AVREI MAI POTUTO IMMAGGINARE CHE ESISTESSE UNA MALATTIA COSI', DIMOSTRA ANCHE PIU' DEI SUOI 10 ANNI .SPERO CHE CI SIA QUALCHE BRAVO MEDICO IN GRADO DI FARE QUALCOSA ALTRIMENTI CHE VITA SI PUO' VIVERE SENZA EMOZIONI.
BIBI60

lucignolo ha detto...

Per vedere la tv tranquilla e senza emozioni potrebbero farle vedere PORTA A PORTA

essenzedinatura ha detto...

Si è vero, è la prima cosa che ho pensato: dimostra più dei suoi 10 anni! Comunque la cosa mi interessa davvero tanto; chissà se ci sono degli stadi intermedi, in cui la produzione di adrenalina è scarsa, invece che assente?

Anonimo ha detto...

ma te le inventi?