Google

giovedì 30 agosto 2007

"Mago" travolto dal treno che cercava di fermare col pensiero

Pechino - L'abracadabra non è bastato, e un mago (o presunto tale) è rimasto ucciso mentre cercava di fermare un treno con i suoi poteri para-normali. Il giovane, di nome Wei, ventidue anni, era convinto di essere un maestro nell'arte cinese «Qi gong». Si è sdraiato sulle rotaie e ha atteso che giungesse un treno: il convoglio avrebbe dovuto fermarsi grazie alla sola forza del suo pensiero. Che però non è bastata, e la locomotiva ha tragicamente smentito le convinzioni del mago, travolgendolo e uccidendolo sul colpo. Spettatrice del fatale insuccesso la madre del giovane, alla quale egli stava rivolgendo la dimostrazione: la donna si era mostrata piuttosto scettica di fronte all'ostentata sicurezza del figlio. Evidentemente non abbastanza da impedirgli di schiattare come un pirla...

1 commento:

LoSpippolo ha detto...

E come pirla era sicuramente un campio, il qi gong tutto e' forche' un'arte occulta:

http://it.wikipedia.org/wiki/Qi_gong