Google

venerdì 25 gennaio 2008

Il cane più piccolo del mondo


Il Guinness Book of Records ha appena aggiornato il titolo di "Cane più piccolo del mondo", conferendolo al chihuahua Brandy.

Il microscopico cagnolino ha 4 anni, è alto quanto una lattina di Coca-Cola, pesa 900 grammi e non è in grado di abbaiare a causa delle ridottissime dimensioni dei suoi polmoni. Non solo, a detta del veterinario che lo visita regolarmente, il poveraccio rischia di rompersi le sottilissime ossa delle gambe ogni volta che spicca un salto.
Per lo stesso motivo deve essere tenuto lontano dalla portata dei bambini che, scambiandolo per un giocattolo, rischiano di fargli veramente del male.

6 commenti:

Francesco ha detto...

Che tenero

Anonimo ha detto...

poverino,ma se è ridotto cosi' è sicuramente colpa dell'uomo che pur di soddisfare la sua vanità,ha manipolato la natura..un cane che non può abbaiare è come un bambino che non potrà mai parlare.

Webmastro ha detto...

no, dai. credo sia nato sfortunato...
una delle poche volte che l' uomo c'entra poco o nulla riconosciamocelo :-)

Ugo ha detto...

Quanto rumore per una bestiola che tra l'altro sta bene... vorrei se ne facesse altrettanto per i bambini nati malformati ma... forse è chiedere troppo... oggi è di moda fare gli animalisti. Meditate!

marty ha detto...

chi non ha la benchè minima sensibilità x la vita, dunque per gli animali, straordinari ESSERI VIVENTI, come può pretende di spacciare la propria incolmabile commozione difronte al malformato umano. Ugo con una ugola malformata, nonchè malformata una mente che partorisce pure il consiglio al mondo di MEDITARE !!!!! Che uomo umano, umanitario e non animalista benchè animale. MEDITA UGO!!!!!

Agenzia comunicazione ha detto...

Povere bestie, sono costrette a incroci folli pur di rendere felici chi li vuole sempre toy, ma un animale non è un giocattolo è un essere vivente.